mercoledì 30 luglio 2014

My B Day!

41....
41 come il numero di scarpe che comperavo anni e anni fa....
41 come le pagine in media che leggo di un libro e poi accantono sul comodino se non mi prende...
41 come le persone che incontro in un giorno che vorrei conoscere davvero...
41 come la febbre che mi dava il termometro rotto, tempo fa...
41 come i gradi che non potrei mai più tollerare...
41 come i kg che dovrei perdere...
41 come i passi che servono per scendere e salire sull'auto...
41 come gli amanti che si vorrebbe avere nella lista segreta...
41 le frasi d'amore scritte e mai dette...
41 sono le ricette che preferisco...
41 come gli anni he compio oggi..................................


Un anno si aggiunge ai 40 già passati e macinati!!! Tante e troppe cose fatte e non fatte, troppe cose sono successe dall'anno 1 fino ad oggi e forse non basterebbero 41 pagine di fogli protocolli per raccoglierle tutte in colonna. I migliori anni alcuni, direbbero, se ne sono già andati...si aggiungerei io, ma altri migliori sono qui che aspettano per essere vissuti...
41 anni e non sentirseli, sempre carico di voglia di fare e non fare, con tante idee con tante voglie...41 anni che mi carico ancora una volta sulle spalle e mi porterò dietro.
Vorrei realizzare grandi cose, ma vedo, che forse non ne sono in grado, molti presupposti ma poi poca concretezza... Forse mi conviene non fare un resoconto dettagliato a 41 anni, forse non serve ne a me ne a voi soprattutto!
Meglio continuare a vivere come ho fatto fino ad ora, scalando ogni tanto la mancia e procedendo sempre con un filo di gas, anche se, qualcuno di voi mi dice che sono "una TOP"!!!

Grazie di esserci stati e di continuare a esserci!!!!

e Buon Mio Compleanno a tutti voi!!!!

For you.

sabato 5 luglio 2014

Oh my feet!!!

Guardai lungo i suoi pantaloni corti e arrivai alla sua caviglia, non sottile ma di una dimensione che mi faceva pensare: " dicerto questo manzo non cadrà di certo!", poi il mio occhio si fermò su di loro, sui suoi piedi, sensuali dentro un sandalo stringato di cuoio come un antico romano dei giorni d'oggi, provai una scarica lungo la schiena nel pensarlo mentre a sera si sarebbe seduto sul letto per slacciare quei sandali, avrebbe alzato una gamba e poi l'altra e poi con la mano sarebbe passato su quel dorso leggermente peloso del piede ed in mezzo a quelle dita, mentre non curante avrebbe incrociato le dita della sua mano con quelle piccole dita secchi e stanche, piccole e nervose...piedi nervosi che avrebbero scattato in un improvviso suono di un toc-toc sulla sua porta d'albergo. "Ciao posso entrare?", "scusami mi stavo rilassando, ho tolte i sandali, scusa..", "Non devi scusarti a piedi nudi è meglio......

 ...si lo ammetto! Amo i piedi maschili!!!!!
Non a livello folle ma diciamo che con l'estate apro meglio gli occhi per guardarmi attorno!!!!
Non a tutti piacciono i piedi e non so il perché, forse la mamma non gli ha dato il Plasmon nel latte, ma a me fanno piacere da vedere e da toccare.....e da, sleccacciare e solleticare!
Con l'estate i piedi vivono di vita propria, lasciano le scarpe chiuse e si lasciano andare in comodi sandali, espaedrillas, zoccoli, infradito..ecc ecc.
La prima volta appaiono "gommosi", perché appena usciti dalle scarpe puzzone da ginnastica poi piano piano diventano naturali! E prendono un bel colore vivo carne e non gialli.
Con l'estate si abbronzano felici e si lasciano coccolare da mani esperte di estetiste e podologhe, giocano nell'acqua più spesso e frugano fra la sabbia, camminano su cuoio ma non disdegnano l'erba fresca!!!
Ci sono tante forme di piede e tante misure ma quelli che preferisco sono tonici e nervosi!!!

i miei preferiti quelli: romani e egiziani

Cosa mi piace del piede maschile: ...vediamo, la cosa che mi attrae è certamente la vulnerabilità che hanno, se solleticati, fanno perdere l'equilibrio e diventano vulnerabili ai massimi livelli. Giocarci con le la lingua, le dita, le labbra...sapere di dare piacere attraverso quelle estremità mi carica a mille!!!
Sessualmente parlando sotto le coperte intrecciare i piedi e le gambe da sicurezza e fa sapere di non essere soli! Fare sesso con i piedi è sempre come fare sesso con una nuova fantasia....provate a farvi accarezzare con i "suoi" piedi poi mi fate sapere che libidine.......
Ecco lo sapevo....a parlare di piedi....
 
For you

 
 
 
 


domenica 29 giugno 2014

Patata al sugo....

Afa e caldo spingono l'essere umano a spogliarsi...
e ovviamente a mostrare la propria carne...eeeheheheh
Quindi oggi, anche se domenica, non si ha voglia di cucinare troppo e accendere fornelli....consiglio a tutti, ricetta post Pride Bologna 2014:

PATATA AL SUGO

 
For you!

domenica 18 maggio 2014

Quanto ti tira?

Buon pomeriggio.....
eh ne passa di tempo qui sul blog e le pagine non si riempiono....da sole! quindi colgo la palla al balzo e....

Se ogni uomo, ed intendo "masculo", al termine della propria vita avesse un foglio per mostrare il conteggio delle proprie pippe, non bastere, sono certa, neppure la Treccani!!!
Semplice deduzione o reali constatazoni?
Diciamo che chi è di mano lo sa! il maschio raggiunta quell'età che chiamiamo dello sviluppo, incomincia non si sa per quale arcana e misteriosa situazione a "toccarsi".
"Toccati Caruso, toccati...", e chiuso nella praivacy del proprio bagno in casa sperimenta il giovincello le prime "toccatine" di flauto...sempre che sia maturo per avere poi una...schizzata finale.
Io non ricordo come sia stata la mia prima volta in cui in un freddo e sgarrupato bagno della vecchia casa dove sono nata, ho avuto il mio primo orgasmo ma so per certo che..la "cosa" mi è piaciuta assai e da quel giorno ho continuato come una matta a praticare questo esercizio, che rassoda le braccia e rassoda anche il flauto!!!
In fin dei conti anche gli animali hanno pruriti nella loro vita e l'uomo non se ne può privare. Di erezioni documentate ne è pieno il mondo..foto di vip, in spiaggia con il pacco in tiro, foto di politici, amici, calciatori e negromanti...ma anche noi comuni stelle cadute del firmamento abbiamo ogni tanto o spesso il "barzotto".
Che os'è il barzotto alcuni di voi si chiederanno? E' quella fase in cui il malloppetto cicioloso a riposo, viene solleticato o per sfegamento volontario o per fantasia (se il cervello è collegato), magari basta solo uno sguardo ad un bel culetto chiuso in un jeans, basta anche la visione del pacco del manzo che ci viene incontro dall'altra parte della strada. Chi è davvero bravo può avere un' erezione anche semplicemente sotto la scrivania in ufficio vicino ad un insignificante collega, ignaro, (in realtà anche lui col barzotto).
Quando si è giovani di barzotti ce ne sono a bizzeffe...mentre scegli un gelato al bar o mentre ascolti con le cuffie in autobus il tuo sound preferito, in chiesa durante la messa a me succedeva!!!!
Poi con il passare del tempo il barzotto ha bisogno di stimoli e allora bisogna passare al gioco di mano, chiamato anche "Federica", "manovella", "pippa"...ma in fondo si tratta sempre di una SEGA!!! Beato sempre sia l'inventore della manovella, chissà che esultanza ha avuto e che consenso dal suo pubblico esultante, con la mano ancora impiastriciata corre fuori dalla caverna e grugnendo grida a tutti i vicini: "Mi sono fatto una pugnetta!!!"
Ed esterefatti tutti a chiedergli come, quando, perché... E da quel giorno le nostre vite sono cambiate! Ha mal di testa e via di pippa, ha voltato le spalle e già russa? e dai con una bella pippa, sei stressato in ufficio, in bagno e via con la mano per una manovella, nelle dark più scure se nessuno ti tocca..una sega, e così via per giorni, anni, decenni....
DICHIARIAMO HE L'UOMO è SUCCUBE DELLA PUGNETTA!!!!
E ben venga se vediamo mutande schizzate a secco nel cesto della roba sporca, se spiamo rigonfiamenti nei pantaloni dell impiegato in banca, se nel cercare di passare per le strette corsie del supermercato ci strusciamo pacco a pacco con un allegro cliente....

Ma rimane il quesito fondamentale, dopo aver appurato che masturbarsi fa bene e aiuterà ad avere ancora a novant'anni erezioni decenti, quante seghe vi fate al giorno???!?!?!
I timidi, non si toccano mai
Quelli he se la tirano, hanno sempre chi gliele fa...(ma credici)
Chi dice una sega una volta al mese, chi dice una volta a settimana mi toco magari dopo la palestra, chi si tocca tutti i giorni x scaricare lo stress, chi sapendola lunga, anche 2/4 al giorno (Mandrake)!!!

Insomma...io spero per voi, soltanto che, la vostra mano abbia bei calli!!!!

domenica 23 marzo 2014

ARCY-GAY Bologna..solo 10 giorni chiuso

Ooooh si...queste sono le notizie che voglio sentire!!!

 
In fondo dieci giorni di chiusura forzata, sono un nulla per la comunità gay bolognese! Da modo di scoprire altre realtà che la città non propone!!!
Ma raccontiamo la storia di come il Cassero arcigay si è meritato questa sospensione dell'esercizio...

Un mercoledì sera come tanti al Cassero, gente in fila sul ponticello che collega il livello stradale della città, all'ingresso del locale. Serata con ingresso, quasi libero, ovvero entri anche se hai la tessera di un amico gay ma tu sei etero, quindi controlli degli ingressi praticamente nulli..ma procediamo con ordine!
La lite inizia per il semplice motivo, che ti capita spesso anche in fila alle casse del supermercato, uno dei tanti, passa davanti facendo il furbo. Gli viene fatta presente la cosa ma non finisce li...
...l'educato viene pestato a sangue e sfigurato a suon di calci e pugni per aver rimproverato il furbetto che tentava di saltare la fila, un giovane di 28 anni, laureato in Sociologia, è stato aggredito a tradimento dal ‘branco’ capeggiato da un altro ragazzo con cui aveva avuto un diverbio all’entrata perché quest’ultimo voleva saltare la fila al guardaroba. La vittima del pestaggio ha riportato la frattura multipla della mandibola e ora è ricoverata in prognosi riservata al Bellaria, dove è stata trasferita dal Maggiore per eseguire un complesso intervento al reparto maxillo-facciale.

Quella sera, non ero presente, ma mi viene riportato il fatto da amici che erano presenti...
"il tipo (poi pestato), era in fila e ha detto all'altro di stare in fila, ma quello ha cominciato ad infamare e fare lo stronzo con la sua ragazza e il gruppetto di suoi amici (etero)...e da li è partita la zuffa?..no no no..è stato aggredito di sorpresa, mentre era in pista a ballare!!! Quelli pompati della sicurezza non hanno mosso un dito e poi prima che arrivasse la polizia è passata un'ora buona!...c'è sempre un giro di gente di merda li dentro, a partire da chi gestisce il tutto ad arrivare alla gestione degli ingressi e finendo on le persone che frequentano l'arcygay..anche non essendo gay"

A questo punto la mia riflessione è: ma in un locale gay, è plausibile lasciare entrare chiunque?
Certo non vogliamo far si che ci si lasci chiudere in spazi protetti come le farfalle tropicali di una serra ma PORCA TROJA dico io è mai possibile, che l'inciviltà umana lasci che accadano queste cose dentro un locale che dovrebbe avere una certa "sensibilità" per erte situazioni che si vengono a creare?!?!
Quando mai la security, si mette dalla parte del non legale ed incita a non chiamare la polizia, "son più casini che altro per te.."?
Quando un arcy fa entrare i tesserati senza verificare che la tessera corrisponda alla persona che ci si trova davanti? Nel caso facciamo allora entrare tutti...almeno la rissa diventa generale e più mani addosso si hanno e meglio stiamo??!
Viene tanto osannato il nostro arcygay ma per quello che è successo, penso he 10 giorni di fermo dell'esercizio siano davvero un nulla, mentre un 28 enne si trova con la faccia sfatta. Spesso vogliamo apparire quello he non siamo, e detto da me direte...ma un conto è essere una Drag ed un conto è parlare di queste cose che, tutti additiamo, tutti critichiamo ma che poi tutti dimentichiamo come il numero dei ginlemon la mattina del giorno dopo.


Quindi oggi il mio voto è per il Cassero -3,
anzi condivido la pena quindi -10!

For you