mercoledì 27 agosto 2014

La Peccatricie prodiga...il ritorno

Tornate tutte all'ovile o quasi,
noi subrettine di periferia ci rituffiamo nella nostra vita di peccatrici subdole immorali!

Il mio rientro a casa...ooops, sorry, in Villa volevo dire, è stato direi sorprendente! Le piante rimaste, sono ancora vive, Donna Concetta, (la mia dolce gatta o tata di casa) è sempre più carica che mai....e nella buchetta delle lettere, quelle che si facevano una volta con la carta e venivano messe dentro la buca delle lettere, una felice sorpresa!
Ma a voi è meglio che non ve lo racconto....

Tra le invece, nomi noti, molti spam e due interessanti proposte di spettacolo!!!!
Ok potrebbe essere troppo, sia per me, che per il mio lavoro effettivo della mia RL (real-life), ma accetterò con culo apert.....volevo scrivere "animo", ve lo giuro sulla testa bionda di Donatella Versace; quindi accetterò gli ingaggi!!!
Gl è ancora il ferie ma è già stato messo in preallarme Drag, ovvero il periodo storico che intercorre fra la preparazione e lo show se va bene, o tutto il periodo della stagione nel caso! Ha accettato come sempre di buon grado la mia decisione finché un giorno tornerò a casa trovando tutto in giardino.. parrucche comprese!!!
Forse questo periodo mi terrà un po' lontana da voi ma potete sempre trovarmi sui miei "Social" preferiti....

Quando ti trovi seduta, davanti al tuo specchio, che a volte capita, devi pure ripulirti dai rimasugli di trucchi cartacce monnezze varie lasciate da precedenti esibizioni, basta accendere le luci che lo incorniciano e la magia ha inizio.....
mentre mi stendo il fondo sul viso penso sempre a chi sono quella sera, a che personaggio andrò ad assomigliare...."Aaaahh, potessi una volta essere davvero lei.."
Poi apro il stick della colla e copro le sopraccigli e immagino il pubblico seduto in sala, nell'attesa dello spettacolo...
Prendo il correttore e via di copertura massima delle zone da coprire, tutto deve essere come un foglio bianco, solo alcuni punti di riferimento devono rimanere in vista! i miei occhi la bocca, poi continuo con i punti luce e l'arcata delle sopracciglia...."Greta tu sola e divina dammi la forza nella matita di essere simmetriche e non patetiche".
Poi il lavoro continua lento e sfumando ovunque finché le ciglia finte sono posizionate, qualche punto luce con qualche brillantino e la bocca.....mi guardo allo specchio e vedo la mia cara amica Nanà LaNuit!!!!
Non c'è ricordo di chi ero e di cosa sono ora si va in sena...fra poco sarò dietro la tenda del sipario in attesa che lo show abbia inizio. Ma ultima cosa il costume di scena che è sempre una botta per gli occhi ed il cuore di chi viene a vedere, oppure sai una delle tante casalinghe disperate che lavano i piatti in guanti di gomma e filo di perle...il pubblico viene per vedere qualcosa di sfavillante di allegro di diverso, vogliono sognare per quelle due orette e poi tornare alla loro casa portandosi un piacevole mio ricordo nel letto!
Ho giusto appunto trovato uno sampolo di tessuto di paillette bordeaux, che di è trasformato quasi per incanto e grazie alle mani della mitica Ali, il mio segreto aiutante, in un meraviglioso abito a sirena semplice a cui aggiungerò una vistosa collana in diamantoni bianchi e 3 fili di boa di struzzo e uno di piume di gallo cedrone....va te la pesca da dove è saltato fuori, ma insieme fanno un gran volume e insieme danno quel tocco di minimalismo di cui noi drag siamo le benefattrici fra le genti!!!! Sulla parrucca fonata rosso Tiziano, verrà messa una spillona con diamantoni, (gli stessi utilizzati per collana e orecchini) con piume, rose bordeaux e non so, sono indecisa per l'aggiunta anche di una veletta, che da sempre quel tocco di "c'era na volta"....poi vedremo....
Mi guardo allo specchio...."Nanà sei pronta!!!"

Non vi lascio il falso proposito di tornare a scrivere più assiduamente sul blog, perché ho visto che più ve lo scrivo, e meno mantengo la parola, quindi....lascio un po' la porta socchiusa, avendo paura del buoi, e voi mi raccomando, non mi spiate troppo!!!!!

For you.

mercoledì 30 luglio 2014

My B Day!

41....
41 come il numero di scarpe che comperavo anni e anni fa....
41 come le pagine in media che leggo di un libro e poi accantono sul comodino se non mi prende...
41 come le persone che incontro in un giorno che vorrei conoscere davvero...
41 come la febbre che mi dava il termometro rotto, tempo fa...
41 come i gradi che non potrei mai più tollerare...
41 come i kg che dovrei perdere...
41 come i passi che servono per scendere e salire sull'auto...
41 come gli amanti che si vorrebbe avere nella lista segreta...
41 le frasi d'amore scritte e mai dette...
41 sono le ricette che preferisco...
41 come gli anni he compio oggi..................................


Un anno si aggiunge ai 40 già passati e macinati!!! Tante e troppe cose fatte e non fatte, troppe cose sono successe dall'anno 1 fino ad oggi e forse non basterebbero 41 pagine di fogli protocolli per raccoglierle tutte in colonna. I migliori anni alcuni, direbbero, se ne sono già andati...si aggiungerei io, ma altri migliori sono qui che aspettano per essere vissuti...
41 anni e non sentirseli, sempre carico di voglia di fare e non fare, con tante idee con tante voglie...41 anni che mi carico ancora una volta sulle spalle e mi porterò dietro.
Vorrei realizzare grandi cose, ma vedo, che forse non ne sono in grado, molti presupposti ma poi poca concretezza... Forse mi conviene non fare un resoconto dettagliato a 41 anni, forse non serve ne a me ne a voi soprattutto!
Meglio continuare a vivere come ho fatto fino ad ora, scalando ogni tanto la mancia e procedendo sempre con un filo di gas, anche se, qualcuno di voi mi dice che sono "una TOP"!!!

Grazie di esserci stati e di continuare a esserci!!!!

e Buon Mio Compleanno a tutti voi!!!!

For you.

sabato 5 luglio 2014

Oh my feet!!!

Guardai lungo i suoi pantaloni corti e arrivai alla sua caviglia, non sottile ma di una dimensione che mi faceva pensare: " dicerto questo manzo non cadrà di certo!", poi il mio occhio si fermò su di loro, sui suoi piedi, sensuali dentro un sandalo stringato di cuoio come un antico romano dei giorni d'oggi, provai una scarica lungo la schiena nel pensarlo mentre a sera si sarebbe seduto sul letto per slacciare quei sandali, avrebbe alzato una gamba e poi l'altra e poi con la mano sarebbe passato su quel dorso leggermente peloso del piede ed in mezzo a quelle dita, mentre non curante avrebbe incrociato le dita della sua mano con quelle piccole dita secchi e stanche, piccole e nervose...piedi nervosi che avrebbero scattato in un improvviso suono di un toc-toc sulla sua porta d'albergo. "Ciao posso entrare?", "scusami mi stavo rilassando, ho tolte i sandali, scusa..", "Non devi scusarti a piedi nudi è meglio......

 ...si lo ammetto! Amo i piedi maschili!!!!!
Non a livello folle ma diciamo che con l'estate apro meglio gli occhi per guardarmi attorno!!!!
Non a tutti piacciono i piedi e non so il perché, forse la mamma non gli ha dato il Plasmon nel latte, ma a me fanno piacere da vedere e da toccare.....e da, sleccacciare e solleticare!
Con l'estate i piedi vivono di vita propria, lasciano le scarpe chiuse e si lasciano andare in comodi sandali, espaedrillas, zoccoli, infradito..ecc ecc.
La prima volta appaiono "gommosi", perché appena usciti dalle scarpe puzzone da ginnastica poi piano piano diventano naturali! E prendono un bel colore vivo carne e non gialli.
Con l'estate si abbronzano felici e si lasciano coccolare da mani esperte di estetiste e podologhe, giocano nell'acqua più spesso e frugano fra la sabbia, camminano su cuoio ma non disdegnano l'erba fresca!!!
Ci sono tante forme di piede e tante misure ma quelli che preferisco sono tonici e nervosi!!!

i miei preferiti quelli: romani e egiziani

Cosa mi piace del piede maschile: ...vediamo, la cosa che mi attrae è certamente la vulnerabilità che hanno, se solleticati, fanno perdere l'equilibrio e diventano vulnerabili ai massimi livelli. Giocarci con le la lingua, le dita, le labbra...sapere di dare piacere attraverso quelle estremità mi carica a mille!!!
Sessualmente parlando sotto le coperte intrecciare i piedi e le gambe da sicurezza e fa sapere di non essere soli! Fare sesso con i piedi è sempre come fare sesso con una nuova fantasia....provate a farvi accarezzare con i "suoi" piedi poi mi fate sapere che libidine.......
Ecco lo sapevo....a parlare di piedi....
 
For you

 
 
 
 


domenica 29 giugno 2014

Patata al sugo....

Afa e caldo spingono l'essere umano a spogliarsi...
e ovviamente a mostrare la propria carne...eeeheheheh
Quindi oggi, anche se domenica, non si ha voglia di cucinare troppo e accendere fornelli....consiglio a tutti, ricetta post Pride Bologna 2014:

PATATA AL SUGO

 
For you!

domenica 18 maggio 2014

Quanto ti tira?

Buon pomeriggio.....
eh ne passa di tempo qui sul blog e le pagine non si riempiono....da sole! quindi colgo la palla al balzo e....

Se ogni uomo, ed intendo "masculo", al termine della propria vita avesse un foglio per mostrare il conteggio delle proprie pippe, non bastere, sono certa, neppure la Treccani!!!
Semplice deduzione o reali constatazoni?
Diciamo che chi è di mano lo sa! il maschio raggiunta quell'età che chiamiamo dello sviluppo, incomincia non si sa per quale arcana e misteriosa situazione a "toccarsi".
"Toccati Caruso, toccati...", e chiuso nella praivacy del proprio bagno in casa sperimenta il giovincello le prime "toccatine" di flauto...sempre che sia maturo per avere poi una...schizzata finale.
Io non ricordo come sia stata la mia prima volta in cui in un freddo e sgarrupato bagno della vecchia casa dove sono nata, ho avuto il mio primo orgasmo ma so per certo che..la "cosa" mi è piaciuta assai e da quel giorno ho continuato come una matta a praticare questo esercizio, che rassoda le braccia e rassoda anche il flauto!!!
In fin dei conti anche gli animali hanno pruriti nella loro vita e l'uomo non se ne può privare. Di erezioni documentate ne è pieno il mondo..foto di vip, in spiaggia con il pacco in tiro, foto di politici, amici, calciatori e negromanti...ma anche noi comuni stelle cadute del firmamento abbiamo ogni tanto o spesso il "barzotto".
Che os'è il barzotto alcuni di voi si chiederanno? E' quella fase in cui il malloppetto cicioloso a riposo, viene solleticato o per sfegamento volontario o per fantasia (se il cervello è collegato), magari basta solo uno sguardo ad un bel culetto chiuso in un jeans, basta anche la visione del pacco del manzo che ci viene incontro dall'altra parte della strada. Chi è davvero bravo può avere un' erezione anche semplicemente sotto la scrivania in ufficio vicino ad un insignificante collega, ignaro, (in realtà anche lui col barzotto).
Quando si è giovani di barzotti ce ne sono a bizzeffe...mentre scegli un gelato al bar o mentre ascolti con le cuffie in autobus il tuo sound preferito, in chiesa durante la messa a me succedeva!!!!
Poi con il passare del tempo il barzotto ha bisogno di stimoli e allora bisogna passare al gioco di mano, chiamato anche "Federica", "manovella", "pippa"...ma in fondo si tratta sempre di una SEGA!!! Beato sempre sia l'inventore della manovella, chissà che esultanza ha avuto e che consenso dal suo pubblico esultante, con la mano ancora impiastriciata corre fuori dalla caverna e grugnendo grida a tutti i vicini: "Mi sono fatto una pugnetta!!!"
Ed esterefatti tutti a chiedergli come, quando, perché... E da quel giorno le nostre vite sono cambiate! Ha mal di testa e via di pippa, ha voltato le spalle e già russa? e dai con una bella pippa, sei stressato in ufficio, in bagno e via con la mano per una manovella, nelle dark più scure se nessuno ti tocca..una sega, e così via per giorni, anni, decenni....
DICHIARIAMO HE L'UOMO è SUCCUBE DELLA PUGNETTA!!!!
E ben venga se vediamo mutande schizzate a secco nel cesto della roba sporca, se spiamo rigonfiamenti nei pantaloni dell impiegato in banca, se nel cercare di passare per le strette corsie del supermercato ci strusciamo pacco a pacco con un allegro cliente....

Ma rimane il quesito fondamentale, dopo aver appurato che masturbarsi fa bene e aiuterà ad avere ancora a novant'anni erezioni decenti, quante seghe vi fate al giorno???!?!?!
I timidi, non si toccano mai
Quelli he se la tirano, hanno sempre chi gliele fa...(ma credici)
Chi dice una sega una volta al mese, chi dice una volta a settimana mi toco magari dopo la palestra, chi si tocca tutti i giorni x scaricare lo stress, chi sapendola lunga, anche 2/4 al giorno (Mandrake)!!!

Insomma...io spero per voi, soltanto che, la vostra mano abbia bei calli!!!!